News

La finestra del futuro sarà intelligente. Si conclude “NEED NEXT” al Politecnico di Bari. I vincitori dell’Hackaton arrivano in azienda.

Concluso a Bari presso il Politecnico il primo hackathon di idee promosso da Master Italy per sviluppare soluzioni innovative per le finestre del futuro. Per i primi tre classificati un programma dedicato allo sviluppo dei loro progetti nel centro Ricerche e Sviluppo dell’azienda a Conversano.

NEED NEXT, la prima maratona italiana che punta a creare soluzioni innovative per le finestre del futuro, ha oltrepassato le attese e raccolto progetti interessanti che presto potrebbero trasformarsi in un prodotto reale, validato e pronto per conquistare il mercato.

NEED NEXT, l’hackathon nato da un’idea di Master Italy, azienda di Conversano leader globale nella progettazione e produzione di componentistica per serramenti, in collaborazione con il Politecnico di Bari e Confindustria Bari-BAT, ha visto sfidarsi in 3 giorni lo scorso fine settimana, oltre 70 innovatori selezionati tra centinaia di candidati ingegneri, developer, designer, esperti di marketing, sullo sviluppo di idee di prodotto e modelli di business innovativi. La challenge della maratona di idee (48 ore no stop) è stata quella di individuare i bisogni che le finestre e le porte dovranno soddisfare nel prossimo futuro.

La competizione è stata vinta dal Team Alumni Mathematica, primo classificato, che ha ricevuto un premio di 3mila euro e l’accesso all’Open Project, programma di incubazione offerto da MasterLab, il centro di Ricerche & Sviluppo di Master della durata di 6 mesi, dove i giovani innovatori potranno sviluppare la loro idea supportati dal know-how dell’azienda. Con loro anche Musthink e Frameless World rispettivamente secondi e terzi classificati.

L’Open Project in MasterLab diventa possibilmente anche un’occasione di recruiting per i giovani partecipanti che si misureranno sul campo con le problematiche di business e prodotto di una grande realtà pugliese, con il 54% di fatturato export e 270 dipendenti, che da oltre 30 anni realizza e produce accessori per serramenti e punta con attenzione alla crescita sostenibile del personale, alla qualità dei materiali, alla ricerca di nuove tecnologie di prodotto e di processo.

«Siamo pienamente soddisfatti dell’esito di questa prima edizione di Need Next nella quale i partecipanti, tutti con profili diversi, si sono sfidati in team inter-disciplinari con progetti davvero innovativi. – spiega Maria Luigia Lacatena Amministratore Delegato del Gruppo Master e neo Cavaliere del Lavoro.  «Il nostro impegno è quello di aiutare questi giovani attraverso l’open project di MasterLab a sviluppare le loro idee e costruire porte e finestre del futuro più intelligenti, in grado di interagire con noi. L’idea è quella di trasformare Need Next in un format di Open Innovation replicabile» – ha affermato Lorenzo Lafronza Direttore Tecnico e Marketing di Master.

I progetti sono stati giudicati da una giuria d’eccellenza, guidata da Alberto Mattiello, head of Future Thinking di Wunderman Thompson, e formata da Sergio Fontana, presidente di Confindustria Bari e BAT; Michele Loperfido, CEO Master Italy; Mariarita Costanza, cofounder e CTO Macnil Gruppo Zucchetti; Antonello Garzoni, preside della Facoltà di Economia della LUM; Prof. Giuseppe Carbone Direttore di DMMM Politecnico di Bari; Fabio Biccari, digital transformation manager dell’Associazione Pugliesi a Milano.

Il motto della challenge è stato “People make innovation”, per valorizzare la centralità del ruolo delle persone, la filosofia che da 30 anni contraddistingue Master Italy. Appuntamento alla seconda edizione di Need Next Hackathon.

Comunicato stampa


Scarica

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici

Vuoi esser esempre aggiornato sul mondo Master?

Iscriviti alla newsletter

Le informazioni contrassegnate da * sono obbligatorie.